La “buona Scuola” di Renzi: una proposta demagogica ed autoritaria, ma soprattutto inemendabile

TAVOLO REGIONALE PER LA DIFESA DELLA SCUOLA STATALE – FIRENZE

 

La “buona Scuola” di Renzi:

una proposta demagogica ed autoritaria, ma soprattutto inemendabile

 

La nostra critica alla “Buona Scuola” e’ indirizzata innanzitutto contro la filosofia di fondo che sostiene la proposta renziana: la scuola azienda alternativa alla scuola per l’uguaglianza della Costituzione e l’istruzione intesa come servizio all’utente (o meglio, al cliente) e non come esercizio di un diritto costituzionale.

Il piano scuola di Renzi prevede:
L’ aumento dei poteri del dirigente scolastico che, producendo un rapporto di sudditanza nei confronti del personale, scardina i principi della democrazia scolastica fondata sul pluralismo e sulla libertà d’insegnamento;


– l’ ingresso dei privati nella scuola e l’equiparazione della pubblica con la privata che, ampliando la sperequazione tra indirizzi, territori e destinatari, mina l’unitarietà del sistema scolastico statale e il principio d’uguaglianza in nome di un distorto concetto di pluralismo;


– il sistema competitivo del “merito” che, nella competizione di un insegnante contro gli altri per accumulare punti, crediti e progressione stipendiale, si traduce in una rivalità permanente contraria alla collegialità, alla condivisione e alla cooperazione;

 

 Il potenziamento di un sistema di valutazione che genera un sapere standardizzato e impoverito e un ulteriore abbassamento della qualità dell’istruzione.

Non ci incanta l’uso strumentale e propagandistico del piano di stabilizzazione dei precari, ai quali viene doverosamente riconosciuto un diritto maturato negli anni dal lavoro svolto nella scuola, peraltro già previsto dalla legge finanziaria del 2007 e dall’Europa.
Per questi motivi e’ necessario riproporre una discussione sulle politiche scolastiche del governo, sostenendo la Lip  (Legge di iniziativa popolare, che ha raccolto 100.000 firme), l’unica proposta organica alternativa al piano renziano, presentata di recente in Parlamento.

Occorre riaprire il dibattito sugli attacchi portati dal governo contro gli istituti della rappresentanza istituzionale e dei corpi intermedi, contro le modalità plebiscitarie con cui il governo propone il piano scuola e in difesa della Costituzione. In questo contesto politico generale l’attacco alla scuola della Costituzione è un ulteriore attacco alla democrazia. La contestazione della proposta renziana deve  essere un momento della lotta più generale della difesa della democrazia.

Non può difatti esserci una scuola democratica e pluralista se non c’è una forma di stato democratico e pluralista. Ma non può nemmeno esserci uno Stato democratico e pluralista se non c’è una scuola democratica, la scuola della Costituzione.

E’ necessaria quindi una risposta unitaria a questo progressivo attacco a tutte le forme di democrazia nel nostro Paese: la difesa della Costituzione non può essere affidata soltanto al generoso impegno di comitati, ma deve essere un impegno comune; allo stesso modo la difesa della Scuola della Costituzione deve essere un impegno comune.

Con questo spirito il TAVOLO REGIONALE PER LA DIFESA DELLA SCUOLA STATALE aderisce a tutte le iniziative di lotta in programma del Paese ed auspica che la manifestazione nazionale promossa dalla CGIL per il 25 Ottobre  rappresenti l’avvio per un forte impegno unitario per la difesa della Costituzione e dei diritti sociali.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Discussione, Documentazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...