Riceviamo e pubblichiamo

Le posizioni in merito in occasione delle recenti elezioni politiche in Sinistra per la Costituzione di Firenze si sono differenziate; ognuno esprime quindi  la propria posizione personale.

A Bologna anche la Ministra Carrozza  contro la Costituzione.

Gravissimo intervento della Ministra Carrozza: dopo avere giurato di osservare lealmente la Costituzione, la Ministra viola pesantemente la Costituzione e si schiera per il referendum di domenica a favore del finanziamento pubblico per le scuole private ( cioè confessionali).

Ieri con una dichiarazione ed oggi con un articolo su l’Unità la Prof.ssa Carrozza, Ministra dell’Istruzione che per la funzione del suo Ministero dovrebbe essere  di esempio per il rispetto della Costituzione, invece antepone l’esigenza di schieramento e invita i bolognesi a votare  contro la Costituzione  nel referendum il 26 maggio per la scuola pubblica.

Un intervento gravissimo sia in generale per qualsiasi Ministro, sia in particolare per il Ministro dell’Istruzione che non può credibilmente sollecitare gli alunni delle scuole italiane  a studiare ed osservare la Costituzione, se nello stesso tempo per spirito di parte propone una lettura distorta della Costituzione.

Quale Costituzione gli studenti devono conoscere ?  quella del 1948, che obbliga lo Stato a garantire a tutti la scuola pubblica o quella del Sindaco di Bologna e della Ministra secondo cui le scuole private sono pubbliche? Quella del 1948 che stabilisce che la scelta della scuola privata deve essere libera, perché le scuole private hanno diritto di essere (come sono) di orientamento confessionale oppure la Costituzione del Sindaco di Bologna e della Ministra Carrozza che obbliga i cittadini a frequentare le scuole private confessionali perchè si chiudono o non si istituiscono scuole pubbliche per tutti? Ed ancora quella del 1948 che stabilisce che le scuole private possono costituirsi “ma senza oneri per lo Stato” oppure quella del Sindaco di Bologna e della MInistra Carrozza che  chiudono  le scuole pubbliche ed erogano risorse pubbliche a quelle private?

La Costituzione, illustre Ministra, non è una scelta ideologica, se mai è una scelta ideale che i cittadini di Bologna domenica  con il loro voto difenderanno per difendere  la democrazia nel nostro Paese, anche in nome della scuola pubblica italiana che lei non vuole rappresentare.

Corrado Mauceri

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Discussione, Documentazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...