Resoconto del dibattito ad Ariccia – 18 febbraio

Quale futuro per la scuola pubblica?

Oggi, più che mai, pesanti tagli penalizzano il mondo dell’istruzione pubblica negando agli studenti il pieno diritto allo studio come sancito dalla Costituzione nell’art. 34 e non sostenendo i docenti nel loro ruolo di promotori della conoscenza, quando la stessa Unione Europea promuove invece una forte politica di sviluppo della conoscenza e dell’innovazione. Il Coordinamento Scuole Castelli Romani, che raccoglie e coordina le iniziative e le istanze dei docenti, degli studenti, di tutto il  personale delle singole scuole dei comuni dei Castelli romani, ha organizzato il 18 febbraio 2013 presso l’Auditorium Liceo James Joyce di Ariccia un incontro aperto sul tema: “ La scuola interroga  La politica risponde? Quale futuro per la scuola pubblica?” per fare luce sui problemi della scuola italiana di oggi confrontandosi, a ridosso dell’appuntamento elettorale, con i rappresentanti delle principali liste politiche.  L’iniziativa ha visto la partecipazione di docenti, genitori, cittadini, studenti da tutta l’area dei Castelli Romani, che hanno dato vita ad uno scambio di opinioni partendo da una breve serie di domande poste agli ospiti presenti: Maria Elena Labanca (Movimento 5 stelle), Andrea Titti (FLI – Scelta civica per Monti), Vito Meloni (Rivoluzione Civile Ingroia), Simonetta Salacone (Sinistra ecologia e libertà). Ogni rappresentante del mondo politico ha presentato le priorità e gli interventi proposti dal proprio partito per il futuro della scuola (il video integrale dell’evento sarà disponibile a breve sul sito della web-radio Telecountrynews). Gli organizzatori, tuttavia, lamentano la mancata partecipazione di due importanti forze politiche che dalla settimana prossima avranno in mano le sorti del nostro Paese (e della scuola!): il Partito Democratico (disdetta dell’ultima ora di Roberta Agostini) e del Popolo delle Libertà, rimasto sordo all’invito del Coordinamento. Queste assenze, più di tante parole, ci mostrano il posto che la Scuola Pubblica riveste nell’agenda di governo delle principali forze politiche del nostro Paese.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Documentazione, Iniziative politico culturali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...